Skip to content

Ottimizza le tue immagini con WP Smush – La Guida definitiva

In questo articolo andiamo a scoprire come utilizzare WP Smush per poter ridimensionare, ottimizzare e comprimere tutte le immagini presenti sul nostro sito WordPress.

Ridimensionare le immagini

Uno dei punti forti di WP Smush è che ci ridimensiona le immagini caricate su WordPress con le dimensioni con la quale si visualizzeranno.

Se non hai le immagini con la stessa dimensiona, con la quale si visualizzano sul sito, avrai sicuramente problemi di ottimizzazione nel caricamento delle pagine.

Quando carichiamo un immagine, WordPress lo carica con la dimensione reale per poi adattarlo alla zona dov’è verrà inserito.

Se non usiamo un plugin, che ci ottimizza le immagini, avremo le pagine più pesanti e quindi un rallentamento nel caricamento delle pagine.

Se carichiamo un’immagine con una dimensione di 1920×500 pixel, ma si deve mostrare in un blocco sul tuo sito con una dimensione di 700 px in larghezza, WP Smush ridimensionerà in automatico l’immagine.

In alternativa puoi ridimensionare l’immagine prima di caricarlo sul tuo sito, grazie a dei programmi come Photoshop o Gimp.

WP Smush

Wp Smush è un plugin gratuito ma con anche una versione premium a pagamento. Wp Smush è stato installato su più di 1 milione di siti WordPress e ci permette di analizzare, ridimensionare e comprimere le immagini.

La versione gratuita di WP Smush ci permette di:

  • Ottimizzare le immagini automaticamente dopo che vengono caricate sul sito.
  • Comprimere individualmente le immagini.
  •  Ridimensionare più immagini alla volta.
  • Comprimere le immagini per ridurre il loro peso.
  • Ottimizzare le immagini presenti nei plugin e nel tema.

La versione Pro di WP Smush ci permette di:

  • Comprimere tutte le immagini con un solo click.
  • Migliorare la compressione delle immagini.
  • Fare una copia delle immagini originali.

Ottimizzare le immagini con WP Smush

Accedere al pannello del proprio sito (nomesito.com/wp-admin/) e nella barra di sinistra andare in  Plugin – Aggiungi Nuovo,  poi nella barra di ricerca trovare WP Smush e installarlo.

Dopo averlo installato troveremo tutte le opzioni di WP Smush in Media – WP Smush.

Con il bottone RE-CHECK IMAGES il plugin analizzerà tutte le immagini che hanno bisogno di essere ottimizzate.

Con il bottone BULK SMUSH avviamo la compressione e l’ottimizzazione di tutte le immagini.

Inoltre, abbiamo la possibilità di ottimizzare le immagini singolarmente dalla libreria delle immagini.

Configurazione di WP Smush

Nella sezione Setting del plugin possiamo configurare le seguenti funzioni:

Automatically smush my images on upload: Attivando questa opzione, ogni volta che carichiamo un’immagine su WordPress, ci comprimerà l’immagine in automatico.

The following image sizes will be optimised by WP Smush: In questa voce scegliamo il tipo di immagine che vogliamo ottimizzare.

Preserve image EXIF data: Attivando questa funzione, i metadati delle immagini non si cancelleranno. Solitamente si eliminano questi dati per rendere le immagini meno pensanti.

Resize original images: Se attiviamo questa funzione, le immagini saranno ridimensionate della dimensione del blocco nella quale verrà inserita.

Ottimizzare le immagini del tema e dei plugin

Con WP Smush possiamo ottimizzare le immagini che sono salvate anche in altre cartelle, tramite la funzione DIRECTORY SMUSH.

In questo modo si possono ottimizzare le immagini presenti nei plugin e nei temi installati, in questo modo velocizzeremo il caricamento delle pagine.

Cliccando sul bottone “CHOOSE DIRECTORY” ti si mostrerà l’elenco delle cartelle della tua installazione WordPress, nella quale potrai scegliere in quale cartelle Smush deve ottimizzare le immagini.

Dopo aver scelto le cartelle bisogna cliccare sul bottone BULK SMUSH nella scheda DIRECTORY SMUSH.

Conclusioni

Utilizzare WP Smush per comprimere e ottimizzare le immagini è sempre una buona scelta. In questo modo diminuiamo il peso delle immagini e di conseguenza aumentiamo la velocità del caricamento delle pagine del nostro sito WordPress.

Se sceglierai di sfruttare la funzione “Resize original images” allora ti consiglio di farti prima una copia di sicurezza delle immagini.

In alcuni casi, la funzione di ridimensionamento automatica non va bene: per esempio nel caso tu voglia far vedere l’immagine ingrandita facendo un click su di essa.

Spero che questa guida ti possa essere di aiuto, per conoscere altri plugin interessanti ti consiglio di leggere l’articolo sui plugin fondamentali di WordPress.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti

Interessante articolo. Però chi ha a desempio 2000 immagini da comprimere non può usare la versione free ma è “costretto a passare a pro” la mia domanda è : siccome per un uso non professionale 50 € al mese sono troppi, cosa succede al sito e a tutte le immagini ridimensionate se acquisto il plugin solo per uno o due mesi dopo la sospensione del servizio pro?

Rispondi

Ciao Alex,
dopo aver compresso tutte le immagini puoi interrompere l’abbonamento, cosi da non dover spendere ogni mese 50 euro.

Rispondi