Skip to content

Come scegliere un dominio efficace e vincente

Vuoi aprire un sito web ma non sai come scegliere il nome del dominio?

Tranquillo, ti spiegherò nei minimi dettagli come fare a trovare il nome perfetto per il tuo sito e anche l’estensione da usare.

La scelta del nome del tuo sito e del hosting sono le 2 decisioni più importanti che devi prendere prima di avviare il tuo progetto online.

In tanti non ci pensano e vanno a scegliere il nome del dominio e l’hosting senza una logica, e questo è uno sbaglio enorme.

Per non farti spendere soldi inutili, per eventuali ripensamenti sul nome, ho creato questa guida per spiegarti nel dettaglio tutto quello che devi fare prima di acquistare il tuo dominio.

Perchè è cosi importante scegliere il nome del dominio giusto?

Il nome del dominio ti darà una propria personalità, quindi la scelta del nome è molto importante.

La chiave per la scelta di un dominio?  la differenziazione. (Leggiti il perchè del Vantaggio della differenziazione. Anche se è basato sulle aziende è comunque valido in tutte le situazioni).

In internet ci sono tantissimi siti web che parlano di qualsiasi argomento, e se vuoi distinguersi dalla massa devi essere diverso. Il primo passo per conseguirlo è con la scelta del tuo dominio.

Non è una decisione da prendere alla leggera. Anche se ci sarà sempre la possibilità di scegliere un nuovo dominio e fare un redirect 301 dal vecchio al nuovo, devi essere consapevole che non è mai una cosa semplice e si rischia anche di perdere visite.

Andiamo a vedere come scegliere il nome del nostro dominio.

Dove comprare il Dominio/Hosting

Per avere successo devi usare le migliori tecnologie e i migliori servizi. Nel web ci sono tantissimi che ti offrono apparenti super offerte, ma che poi alla fine ti danno un rottame.

Per questo motivo il mio consiglio è di partire fin da subito nel modo migliore.

Io per iniziare al meglio partirei sicuramente usando Siteground.

E’ senza dubbio il miglior fornitore di hosting, perchè hanno un’assistenza formidabile.

Tanti servizi ti rispondono alle email dopo qualche giorno, invece Siteground ti risponde dopo qualche ora o addirittura meno. Questo è fondamentale per una persona che vuole avere successo con il web.

La velocità del hosting? E’ un razzo, e dico davvero. E riesci ad aprire un sito super affidabile e veloce con soli 3.95 € al mese.

Se carichi il sito su un loro hosting noti una differenza abissale tra gli altri fornitori di spazi web. Questo è un fattore importantissimo per posizionarsi nelle risultati di Google.

Se il tuo sito ci mette tanto a caricare perdi clienti.

Se non vuoi fare la cavolata di partire con il piede sbagliato affidati a Siteground. la scelta è tua ,però poi non lamentarti se non riesci ad avere visite e quindi a non guadagnare su Internet.

Cosa valutare prima della scelta del dominio

Probabilmente hai passato ore e ore a scrivere su un foglio di carta diverse combinazioni per il tuo dominio. Succede a tutti, è così forte la voglia di trovare un nome super figo che non ci permette di pensare nel modo corretto.

Prima di iniziare a immaginare il nome perfetto devi tenere in considerazione una cosa molto importante: Qual’è l’obiettivo del tuo progetto?

  • Hai intenzione di parlare di temi professionali o più generali?
  • E’ un progetto con l’intenzione di farti conoscere come un professionista?
  • Qual’è l’immagine che vuoi dare?

Ti devi fare queste domande per individuare il dominio perfetto, che sarà un biglietto da visita per i tuoi visitatori/clienti.

Scegliere il tipo di dominio

Dopo aver individuato l’obiettivo del progetto dobbiamo capire il tipo di dominio che vogliamo scegliere. Ti mostro 6 possibilità:

1 – Marca (Brand)

Chi è che non conosce la Coca-Cola, Apple o il Rolex?

Questi nomi fanno parte nella nostra vita quotidiana. Appena si parla di una di queste aziende sappiamo già di chi stiamo parlando e cosa fanno. Tutto questo grazie al potere del loro brand.

Prima di imitare uno di questi brand devi tenere in considerazione una serie di aspetti negativi:

  • La tua marca ci metterà più tempo a differenziarsi. E’ un lavoro a lungo termine.
  • Non ti aiuta nel posizionamento web

Ma ha anche degli aspetti positivi:

  • E’ più semplice trovare un nome corto che è più facile da ricordare.
  • Puoi giocare con la tua originalità, scegliendo un nome dominio creativo e di grande impatto.

2 – Usare una frase o un concetto

Quando parliamo di brand/marca ci viene in mente una parola senza un apparente significato/relazione. Tipo la Apple ha usato una parola con un significato (perchè vuol dire mela) ma non ha nessuna relazione con quello che vende.

Hai mai pensato di utilizzare un dominio con 2 o 3 parole? Mi riferisco a una piccola frase.

Immagina di creare un negozio di computer.

Solitamente le marche più famose scelgono una parola accattivante, però ci sono altri che usano un nome per far capire in che settore operano.

Un esempio è computerstore.it, dal nome del dominio già capisci che è un negozio che vende computer ed è anche semplice da ricordare.

3 – Azienda/Attività Locale

Se hai un azienda che lavora in ambito locale allora ti consiglio di inserire nel dominio il nome della città, questo aumenterà le probabilità che il tuo sito venga trovato nelle ricerche di Google.

Perchè? Beh, semplice.

Se vuoi trovare una pizzeria nella tua zona cerchi su Google “Pizzeria Roma” o la città in cui vivi. Chiamando il sito PizzaRoma.it o lapizzadiroma.it etc. avrai un vantaggio rispetto ai tuoi concorrenti.

Attenzione, questo ti darà un piccolo vantaggio ma non la certezza di essere primo su Google per quella parola chiave.

4 – Marca personale (Personal Branding)

Un dominio di marca personale è quando usi il tuo nome.

E’ una buona opzione quando vuoi creare un sito per offrire i tuoi servizi come professionista e freelancer. Questo tipo di dominio ha il vantaggio di essere semplice da ricordare e in qualche modo dai più fiducia al lettore perchè conosce la persona dietro al sito.

Quello che non mi piace di questo tipo di dominio sono le seguenti cose:

  • Non aiuta per SEO.
  • Non fai capire dal nome di cosa tratta il sito.
  • Se il tuo nome è molto comune è probabile che sia stato già preso.

Ma attenzione, questo non vuol dire che non è una buona opzione. Se ci fai un bel lavoro di marketing e potenzi il tuo brand può essere un vantaggio incredibile perchè ti differenzia dagli altri.

Probabilmente il sito italiano di maggior successo che ha usato il proprio nome è quello di Salvatore Aranzulla (aranzulla.it).

5 – Dominio con la parola chiave esatta

Qualche anno fa andava di moda creare domini con le parole chiave esatte: www.____economici.com; www. imigliori____.com o www.___lowcost.com

Questi tipi di domini si creavano perchè posizionavano quella determinata keyword.

Anni fa questa pratica funzionava molto bene dal lato SEO, però Google ormai non da tanta importanza a questi tipi di domini. Google tende a premiare i siti con i migliori contenuti.

Anche se questa tecnica ti dà un vantaggio non impazzire a trovare un dominio con l’esatta keyword con cui ti vuoi posizionare, ma cerca di scegliere un nome che fa capire di cosa tratta il sito.

Allora che nome dominio conviene scegliere per posizionarci e per essere facile da ricordare?

6 – Mix tra parola chiave e marca

Questa opzione mi sembra molto interessante in quanto combiniamo i benefici delle altre tipologie:

  • Nome originale.
  • Relazione con il tema che si vuole affrontare.
  • Migliora posizionamento SEO.
  • Più facile da ricordare.

Questo tipo di mix si può fare anche per una marca personale.

Un aspetto da considerare è che in base al proprio nome si rischia di avere un dominio molto lungo, e questo non è un fattore positivo. Più corto è e meglio è!

Che estensione usare per il mio dominio

Io ti consiglio di usare il .com o il .it.

Se nel caso volessi usare un nome dominio già impegnato per il .com e per il .it allora ti consiglio il .net e il .org.

In caso volessi fare un sito per un determinato Paese, allora usa l’estensione per quella Nazione.

Esempio: Spagna – .es , Francia – .fr , Russia – .ru, America = .us

Per maggiori informazioni riguardo alle estensioni principali ti rimando a un articolo di Wikipedia sulla lista delle principali estensioni per domini.

Le nuovi estensioni per i domini

Nel web ci sono milioni di siti internet, e trovare il nome giusto con quelle poche estensioni era veramente difficile. Per questo motivo qualche anno fa sono state rese disponibili nuove estensioni, che puntano a essere utilizzate per determinati settori.

Per ogni tipo di settore sono state create delle estensioni dedicate. Ad esempio:

  • .auto – sito/blog che parlano di auto
  • .design  – un sito che parla o offre servizi di design
  • . pizza – per le pizzerie
  • e tanto altro

Per una lista completa delle nuovi estensioni ti rimando a questo sito.

Se vuoi vendere online devi usare il .com.

Nel caso il nome che hai scelto è stato già preso, ti consiglio di non usare lo stesso nome con un altra estensione ma di trovare un altro nome e usare il .com.

Se invece hai un blog in italiano e vuoi solamente trovare visitatori italiani allora ti conviene usare il .it.

Consigli per la scelta del nome del tuo sito web

Adesso che hai chiaro le varie tipologie di nomi che puoi usare per il tuo sito/blog andiamo a vedere una serie di consigli da tenere a mente.

  1. Non scegliere nomi strani, se qualcuno consiglia il tuo sito a qualcuno lo deve capire subito.
  2. Non inserire numeri nel nome del sito. Lo puoi fare solo se i numeri hanno una relazione con quello che fai.
  3. Attenzione a unire due parole che finiscono e iniziano con la stessa lettera.  Esempio salsaargentina.com . Qualcuno potrebbe  scriverlo con la doppia a ma anche no, quindi si rischia di perdere delle visite.
  4. Scegliere un nome facile da ricordare.
  5. Il nome deve suonare bene. Se qualcuno ti consiglia un sito e il nome suona bene è più facile da ricordare.

Attenzione a verificare il nome nei social

Se hai trovato il nome perfetto per il tuo dominio devi verificare che nessuno stia usando quel nome nei social per il proprio brand.

Avere lo stesso nome (brand) di un’altra persona, che usa solo i social per promuoversi, è una cosa che non va a tuo vantaggio. Questo doppione confonderà i clienti e tanti potrebbero relazionare il nome che hai scelto a un’altra persona. Questa è una cosa da evitare assolutamente.

Quindi trova un nome che non è usato da nessuno, sia come dominio ma come pagina fan Facebook, twitter etc.

Attenzione alle marche registrate

Usare i nomi di marche conosciute e introdurle nel nome del tuo dominio non è una buona idea.

Scegliere un nome figo per il tuo sito non è cosi complicato per andare contro a problemi legali.

Fatti aiutare dai tuoi amici

Durante la scelta avrai trovato sicuramente più di un nome da dare al tuo sito. Fatti una lista di quelli che ti piacciono di più e chiedi consiglio ai tuoi amici su come suona e se è semplice da ricordare.

Alcune volte ti può sembrare che quel nome è perfetto, ma per tanti può sembrare ridicolo o non professionale. Chiedi sempre un parere ad altre persone.

Usa il nome del dominio anche sui social network

Se hai un’attività e lo hai portato online con un sito web allora devi assolutamente farlo anche sui social network, come Facebook. Per questo motivo crea una pagina Facebook con lo stesso nome del dominio per rafforzare il tuo brand e per farti conoscere da più persone.

Controlla di acquistare un dominio non compromesso

Appena prima di acquistare il dominio che hai scelto devi fare un’ultima verifica.

Solitamente quando compri un dominio si prende per 1 anno, per poi rinnovarlo annualmente. Può succedere che qualcuno in passato ha comprato il dominio ,che vuoi comprare ora, e l’ha usato per inserire contenuti illegali o di bassissima qualità per poi non rinnovarlo. Se dopo qualche anno compri quel dominio ti porterai con te anche la sua brutta reputazione.

Per questo motivo ti consiglio di non comprare mai un dominio che è stato usato in passato con contenuto di scarsa qualità.

Per fare questo controllo di basterà andare sul sito di Archive.org e digitare il nome del sito, con l’estensione, nella barra di ricerca.

Conclusione

Dopo questo tutorial secondo me hai tutte le informazioni per trovare il nome perfetto per il tuo sito ed iniziare a crearlo.

Per partire con il tuo sito devi comprare un dominio e uno spazio web, il mio consiglio è di caricare il tuo sito su WordPress usando Siteground.

Il prezzo è di soli 3,95 euro al mese.