Skip to content

Come configurare Wp Super Cache

Wp Super Cache è un plugin per WordPress che ci permette di velocizzare il nostro sito, questo perchè genera dei file html statici. Dopo che il plugin ha create una copia statica delle tue pagine web il webserver servirà ai visitatori quel file, e non quello originale dove dovrebbe elaborare tutti gli script PHP.

In questo articolo ti spiegherò come configurare in modo corretto il plugin Wp Super Cache su un sito WordPress.

Caratteristiche di Wp Super Cache

Oltre a creare la cache che velocizza il tuo sito, le ragioni per usare questo plugin sono:

  • E’ un plugin molto semplice da configurare
  • E’ gratuito
  • E’ più leggero dei altri plugin di cache

Per creare la cache puoi farlo in 3 modi, che sono:

  • Esperto: Usa il Apache mod_rewrite, bisogna modificare manualmente il file .htaccess;
  • Semplice: E’ veloce quanto quello Esperto e non bisogna modificare il file .htaccess;
  • WP-Cache caching: E’ il metodo più lento, per usare questa opzione basta andare nel file wp-config.php e in DISABLE_SUPERCACHE” mettere 1. (non consigliata)

Per altre info visita la pagina ufficiale di Wp Super Cache.

Come installarlo

    1. Cambia  i permessi della cartella wp-content in 755;
    2. Disabilita tutti i plugin di cache;
    3. Vai in Plugin – Aggiungi nuovo e cerca Wp super Cache, poi attivalo;

Configurare Wp Super Cache

Facile

  1. Per settare il plugin vai in Impostazioni – Wp Super Cache;
  2. Nella scheda Facile Abilita la cache e poi fai Aggiorna lo stato. Per verificare che sia andato tutto bene fai Test Cache.

In questo modo abbiamo fatto la configurazione base per poter velocizzare il nostro sito, ma se vogliamo possiamo settarlo nel dettaglio per incrementare ulteriormente la velocità di caricamento.

Avanzato

In questa pagina dobbiamo assolutamente abilitare la cache, dopo bisogna scegliere il tipo di cache:

  1. Utilizza mod_rewrite: questo tipo usa l’archivio .htaccess , è il tipo di cache più veloce ma usando questa soluzione ci potrebbero essere problemi di compatibilità
  2. Utilizza Pph per servire i file in cache: Usa il PHP per mostrare gli archivi di cache. E’ l’opzione più raccomandata in quanto è quasi veloce come la prima e poi è la più semplice da configurare.
  3. Pagina cache parziale: E’ il metodo di cache più lenta in assoluto, non te lo consiglio.

Io personalmente ti consiglio di usare quelle che trovi qua sotto.

  • Cache attiva (Raccomandato);
  • Utilizza PHP per service i file in cache;
  • Compressione delle pagine;
  • Non servire la cache agli utenti conosciuti;
  • Rigenerazione cache;
  • 304 not modified browers caching;
  • Supporto per i dispositivi mobili.

Se vuoi usare usare l’opzione mod_rewrite bisogna scrivere delle regole nel file .htaccess, per fare questo bisogna cliccare su Aggiorna le regole Mod_Rewrite.

Se tutto è andato bene ti dovresti trovare una schermata tipo quella che c’è nell’immagine sotto.

Rigenerare la cache in automatico

Nella sezione Periodo scadenza e Garbage Collection andiamo ad impostare ogni quanto il plugin deve rigenerare la cache delle pagine del sito. Io personalmente metto Ogni giorno, ma puoi mettere quello che vuoi, dipende molto da quanti contenuti fai al giorno, se ne fai tanti allora metti un intervallo inferiore.

Escludere pagine dalla cache

Nella sezione Nomi file consentiti e URL respinti puoi decidere se escludere alcune pagine dalla cache, cosi da averle sempre dinamiche. Io lascio tutto come da default, ma se avete delle esigenze particolari potete escludere le pagine che volete.

Contenuto

In questa sezione possiamo vedere gli archivi della cache e cancellare quelli scaduti o in modo manuale tutta la cache.

Per cancellare i file singolarmente bisogna cliccare su Lista di tutti i file presente nella cache.

Pre-Carica

La funzione pre-carica della cache serve per creare un archivio di cache disponibile prima che il visitatore acceda al nostro sito, in questo modo si guadagna velocità nel caricamento, già dalla prima visita che fa sulla nostra pagina.

Ti raccomando di attivare questa funzione cosi da aumentare notevolmente la velocità di caricamento delle tue pagina web. Come puoi vedere dall’immagine in questa sezione bisogna mettere dopo quanti secondi deve aggiornare la cache.

Se si vuole disabilitare questa funzione basta mettere il valore 0.

Verifica il corretto funzionamento di Wp Super cache

Dopo aver concluso la configurazione devi verificare che funzioni tutto correttamente, per fare questo devi:

  1. Andare su una pagina del tuo sito;
  2. Fare click destro e fare Visualizza sorgente pagina;
  3. Verificare che in fondo alla pagina ci sia il il codice che vedi nell’immagine sotto

Se hai seguito questa guida dovresti aver migliorato di tanto il caricamento della tua pagina. Fai una verifica della velocità del tuo sito usando lo strumento di Google PageSpeed Insights. In alternativa puoi usare anche GTmetrix.

Conclusioni

In questa guida abbiamo visto come configurare WP Super Cache su WordPress per migliorare la velocità del nostro sito.

Questo plugin serve solo per la cache, infatti non fa nessuna ottimizzazione ai file html,css ,javascript e non ha integrato la compressione Gzip. Puoi attivare la compressione Gzip tramite .htaccess, quindi senza dover usare nessun plugin.

La guida conclude qui , spero di averti aiutato a velocizzare il tuo sito. Commenta qua sotto per farci sapere se ti è stato utile o se hai dei suggerimenti da dare.