Skip to content

Come ottenere backlink gratis

Inizialmente per scalare le serp di Google bastava acquistare qualsiasi tipo di link, pur di bassissima qualità. Ora questa cosa non porta nessun vantaggio, anzi rischi di essere penalizzato.

Ah, se non sai di cosa stiamo parlando leggiti il mio articolo dove spiego che cos’è un backlink.

Google vuole che i siti web ottengano link naturali, e che diano valore alle persone.

Sia Matt Curra che Johannes Mueller, portavoci di Google, hanno ripetuto più volte che i link bisogna riceverli e non procurarseli.

In pratica per non rischiare di essere penalizzato:

  • non devi acquistare link.
  • non devi vendere link.
  • non devi fare scambi di link.
  • e non devi partecipare a schemi di scambio link.

I portavoce di Google hanno sicuramente terrorizzato tutti, ma hanno portato a migliorare il lavoro della link building.

La maggior parte delle persone hanno un sito web perchè vogliono vendere un prodotto, non gli interessa dare del valore e preferiscono comprare i link anzichè perdere tempo a ottenerli naturalmente.

 Difficoltà nell’ottenere link naturali

La maggior parte dei siti che ricevono backlinks naturali sono quelli creati da appassionati di un certo argomento.

Infatti creando dei contenuti di alto valore vengono apprezzati e ricevono molto più facilmente dei links alle loro pagine.

Praticamente per ricevere link naturali non devi pensare come un’azienda, che vuole solo vendere un prodotto, ma devi pensare a dare solo del valore ai tuoi lettori.

Con la passione e la qualità che abbiamo messo nei nostri articoli riusciremo a coinvolgere più facilmente i nostri lettori, in questo modo saranno più propensi a condividere l’articolo del tuo sito.

La maggior parte dei blog di successo sono nati senza l’obiettivo di monetizzare, hanno voluto aiutare le persone o scrivere delle proprie passioni.

La difficoltà maggiore nell’ottenere link naturali è quello di meritarseli. Non ci sono trucchi, l’unico modo è quello di dare il meglio di se ogni giorno senza aspettarsi niente in cambio.

Un errore da evitare è quello di far scrivere gli articoli a persone esterne che non hanno passione sull’argomento dell’articolo, questa cosa il lettore la noterà e non verrà coinvolto.

Scrivi gli articoli e fallo con passione

Ricevere dei link è molto difficile, per questo motivo dei scrivere articoli unici e rari.

Per ricevere link naturali segui i consigli che trovi qui sotto.

 Creare il personal Branding

Grazie ai social network è molto più semplice diffondere i propri contenuti e crescere più velocemente con il proprio blog.

Se hai degli argomenti interessanti da diffondere riuscirai ad avere tanti seguaci, che ti aiuteranno ad aumentare il traffico al tuo sito.

Creando un proprio brand risulterai autorevole su quel determinato argomento e ti sarà molto più semplice raggiungere altre persone.

Capisci bene che avendo un brand forte riuscirai a ottenere tantissimi link naturali.

Però attenzione, quando parti devi proporre qualità e innovazione e farti apprezzare dagli esperti dell’argomento. Facendo cosi riuscirai a rafforzare il tuo personal brand e a essere più credibili al pubblico.

Senza dubbio Facebook e Instagram sono i miglior social network che ti permettono di fare personal branding.

Se deciderai di fare personal branding ricordati le seguenti cose:

  1. Non puoi piacere a tutti, quindi non scoraggiarti se qualcuno ti critica.
  2. Condividi contenuti solamente quando sono di valore.
  3. Non farti influenzare e sii sempre te stesso.
  4. Quando raggiungi il successo devi essere generoso per chi ti ha aiutato a crescere, in questo modo eviterai che l ‘utenti si senta tradito.

Con un brand forte puoi ricevere visite al tuo sito web direttamente, senza che gli utenti facciano delle ricerche su Google.

 Crea Contenuti di qualità

La maggior parte dei link naturali si ottengono grazie a quei contenuti che danno informazioni veramente utili.

Un lettore veramente soddisfatto consiglierà i nostri articoli o scriverà di noi sul suo blog.

I migliori contenuti sono quelli che rispondono alle domande delle persone, individua i dubbi dei lettori e fai un articolo su quel argomento dandogli tutte le risposte.

Ho notato che per fare un articolo di questo tipo ci vogliono almeno 3000 parole.

Scrivendo articoli lungi e pieno di informazioni sarai premiato da Google, però stai attento a non scrivere cose inutili solo per allungare il testo.

Se non mi credi guarda i dati qui sotto.

Più è lungo l’articolo e più probabilità hai di ricevere backlinks.

La lunghezza dell’articolo inoltre influenza anche la posizione nei risultati di Google.

I primi risultati sono quelli con gli articoli più lunghi. Vedi l’immagine sotto.

Quando scrivi gli articoli non devi essere ossessionato di scrivere in modo perfetto.

I lettori amano ricevere le informazioni in modo chiaro.

Adesso che sai che devi fare articoli lunghi e pieni di informazione ora devi scoprire quali tipi di articoli esistono.

Le ricerche effettuate dalle persone su internet si possono suddividere in tre tipologie principali:

  1. Ricerche informational
  2. Ricerche navigational
  3. Ricerche transactional

Query informational

Queste tipo di ricerche sono quelle effettuate da chi vuole ottenere delle informazioni o delle risposte.

Solitamente le ricerche che fanno su Google iniziano con chi, quando, come, perchè, dove e quale/i.

Quando facciamo queste tipo di ricerche, solitamente consideriamo solo quei risultati della quale riconosciamo il brand o la sua autorevolezza.

Se diamo delle informazioni veramente utili allora rafforziamo la nostra autorevolezza.

I contenuti informational sono sempre quelli più CONDIVISI e LINKATI sul web.

 Query navigational

Questa tipologia coincide spesso con le branded query. Spesso l’utente cerca un informazione specifica seguito dal brand, esempio: “Come velocizzare il pc Aranzulla”.

Come puoi ben capire il sito di Aranzulla è molto autorevole perchè fornisce guide fatte molto bene, per questo motivo si fidano di lui e cercano di trovare le informazioni sempre dal suo sito.

Questo tipo di ricerche sono un segnale forte che fa capire a Google che il tuo sito è molto apprezzato e che le persone vogliono ricevere ancora le informazioni da te.

Scrivi articoli divini e diventerai un blogger autorevole.

 Query transactional

Sono ricerche fatte da utenti che hanno le idee chiare e vogliono compiere un’azione bene precisa, tipo acquistare un gioco della PS4.

Un altro tipo di query potrebbe essere “Hotel Ibiza”, e nei risultati l’utente verrà influenzato sempre dalla percezione del brand.

Se sei al primo posto nei risultati non vuol dire che le persone cliccheranno sul tuo sito, per la query “Hotel Ibiza” Booking e Trivago, anche se sono al secondo e terzo posto, avranno più possibilità di essere cliccati rispetto a un sito poco autorevole.

Trucco per ottenere backlinks gratuiti

Se hai appena aperto un sito internet ovviamente la tua autorevolezza è pari a zero, quindi nessuno di linkerà.

Però c’è un bel trucchetto che puoi usare per ottenere backlinks di qualità e a tema con il tuo sito internet.

Allora per prima cosa devi trovare i siti che affrontano i tuoi stessi argomenti o comunque molto simili, e chiedergli se puoi scrivere un articolo sul loro blog e avere in cambio un backlink.

Ovviamente se hai un sito nuovo non puoi andare a chiedere ai proprietari dei siti più visitati un backlink, ma devi iniziare da quelli più piccoli ma che comunque possono passarti un backlink di qualità.

Questa cosa funziona veramente bene se trovi siti a tema con il tuo, quindi non sprecare energia su siti che non affrontano i tuoi argomenti.

Adesso vediamo alcune regole da seguire per ottenere una risposta positiva dai proprietari dei altri siti.

  • Devi creare un articolo di valore e inserire il tuo backlink per approfondire un argomento.
  • Elenca ai proprietari dei siti, da cui vuoi ottenere i backlink, i vantaggi a fare questa cosa.
  • Prima di iniziare a proporti cerca di scrivere articoli di qualità sul tuo sito, in questo modo farai vedere che sei bravo a scrivere gli articoli.

Il 75% del lavoro per ottenere un backlink da un sito sta nel convincere il proprietario del sito che otterrà dei benefici. Se riuscirai a farlo, avrai molte più possibilità di ottenere quel link.

Consigli quando scrivi l’email ai proprietari dei siti

Quando scrivi l’email dobbiamo far di tutto per raggiungere il nostro obiettivo.

Per fare questo bisogna scrivere l’oggetto dell’email perfetto in modo da attirare l’attenzione e far leggere quello che gli vogliamo dire.

Ecco alcuni consigli per l’oggetto dell’email:

  • [Nome], sei interessato a collaborare?
  • Mi piacerebbe darti qualcosa gratuitamente
  • È ora di portare il tuo contenuto al livello successivo
  • Al tuo articolo manca qualcosa!

Dopo che siamo riusciti ad ottenere la sua attenzione dobbiamo dare il colpo finale con il contenuto dell’email.

Non scrivere un’email troppo lunga, se no rischi che la persona non la inizi neanche a leggere.

Altra cosa molto importante è di non rilevare troppe informazione già dalla prima email. Devi incuriosire la persona per iniziare un dialogo e poter aumentare le possibilità di ottenere quel maledetto backlink.

 Conclusioni

Per ricevere backlinks di qualità ti consiglio due metodi.

Per prima cosa scrivi articoli di altissima qualità e di almeno 3000 parole, con scritto più informazioni possibili.

Come ti ho detto prima non devi preoccuparti di scrivere come uno scrittore di romanzi, con uso di parole poco usate e con concetti complicati.

Scrivi con un linguaggio semplice e comprensibile a tutti.

Devi scoprire cosa cercano le persone e darglielo.

Secondo consiglio è quello di trovare proprietari di siti internet a tema con il tuo e contattarli per ricevere un backlink.

Per ottenere un backlink devi in qualche modo ricambiare il favore, puoi aiutarlo a sistemare degli errori, che non si sono accorti di avere, o  a migliorare il loro sito.

Ora hai tutte le informazioni per iniziare a trovare backlink gratis.